Riflessioni: Interiors Italiani. Il soggiorno della casa di Franco Albini, come paradigma dello stile italiano.

“…la ricerca di nuovi valori per la casa italiana. Valori che non si sostituiscono a quelli indicati dal Razionalismo, ma che gli si affiancano cercando di ascoltare dimensioni più irrazionali e artistiche, rivalutando l’italianità e l’aspetto umanistico del progetto italiano, assunti anche come nuova libertà di miscelare nuovo e antico in sinergie crative.

Valga da esempio il soggiorno della propria casa che Franco Albini definisce nel 1939 accostando sperimentazione e storia: dove il fluttuante prototipo della libreria in tensistruttura ‘veliero’ (1938) dialoga liberamente con cassettoni e quadri d’epoca.

Il superamento di quei ”raggelanti interni odontoiatrici” […] si attua proprio nella perdita di un troppo algidorigore geometrico dettato da preconcetti ideologici che si stemperano in un oggettivo abandono del concetto di tabula rasa, del resto mai accolto in modo totale dal Razionalismo Italiano.”

[Estratto da: Matteo Vercelloni ”Breve storia del design italiano.“, Roma 2008.]

(pgf)

recent storytellinglast products
Privacy Policy